wordpress.org è gratuito

WordPress è gratuito? Si paga per usare questo CMS?

WordPress è gratuito? Si paga per usare questo CMS?

Una delle domande più frequenti che si pone chi si avvicina per le prime volte ad internet e al blogging con WordPress è “WordPress è gratuito?“. La risposta è “si”, WordPress è un software libero e open source, che tutti possono usare.

La domanda che di solito segue è “Perché WordPress è gratis?”. In questo post, andiamo ad analizzare sia i motivi per cui WordPress è gratuito che i costi di gestione di un sito fatto con questo CMS.

WordPress è gratuito

WordPress è un software open source. Significa che c’è piena libertà di utilizzo, modifica del codice e ridistribuzione del software, in qualsiasi modo tu voglia. Dunque WordPress è gratuito, ma ci potrebbero ugualmente essere dei costi coinvolti, di cui parleremo più avanti in questo articolo.

Perché WordPress non viene venduto?

Se WordPress è buono come tutti dicono, allora perché non viene venduto? Questa dichiarazione avrebbe senso se WordPress fosse di proprietà di una singola azienda o individuo, in realtà è il progetto di una comunità open source dove decine di migliaia di persone di talento hanno contribuito a renderlo quel grande software che è oggi.

C’è un team di sviluppatori che porta avanti lo sviluppo del progetto, ma chiunque può contribuire con patch, report di bug, suggerimento sulle funzionalità, etc.

Inoltre, i responsabili del progetto cambiano da una versione all’altra e se sei vivo e attivo nella community di WordPress, potresti anche pensare di diventare un collaboratore del core del CMS.

Come guadagna chi lavora con WordPress e sviluppa plugin?

il team di auttomatic

Il team di Auttomatic

Oggi WordPress ha raggiunto una diffusione tale da essere una vera e propria “miniera d’oro”. Matt Mullenweg, co-fondatore e sviluppatore di WordPress, ha lanciato una società denominata Automattic che fornisce hosting gratuito su WordPress.com, il quale ha anche delle opzioni a pagamento.

Inoltre, gli sviluppatori possono sia mettere a disposizione i loro plugin e temi gratuitamente che a pagamento. Gli esempi sono tanti, da Sucuri, la soluzione per la sicurezza di WordPress più popolare sul mercato, fino a Yoast SEO, il miglior plugin SEO per il questo CMS. Qui trovi la mia guida per configurare Yoast SEO.

WordPress è coperto da copyright?

Si, WordPress è protetto da copyright. È concesso in licenza in maniera tale che tutti possono usarlo, ma ogni contributo al software è protetto da copyright.

E’ rilasciato sotto licenza GPL, quindi si è liberi di utilizzare, modificare e ridistribuire il codice. Ogni modifica che si fa permetterà di avere il copyright sulla stessa, non sull’intero codice ovviamente.

Il marchio WordPress

wordpress è gratuito

Il codice sorgente di WordPress è rilasciato, come detto, sotto licenza GPL, ma le parole WordPress, WordCamp e il logo del CMS sono marchi registrati di proprietà della WordPress Foundation.

Per questo motivo, ad esempio, è fatto espresso divieto di usare il nome WordPress, per intero, all’interno di un nome a dominio.

Quanto costa WordPress?

Come software, WordPress è gratuito per il download e l’uso. Tuttavia, per utilizzare WordPress, c’è bisogno di un hosting.

È possibile utilizzare WordPress.com (gratuito) per creare un blog, ma bisogna essere consapevoli che ci sono alcune limitazioni e si è meno elastici.

Ecco che l’unico costo reale dell’usare WordPress sono il web hosting e il dominio (qui puoi vedere i prezzi di hosting e dominio con SiteGround), con una spesa che parte da poche decine di euro all’anno, davvero minima.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *